lunedì 4 dicembre 2017

Libri Letture e (La) Recensione: Il regalo più grande di Philip Van Doren Stern

IL REGALO PIU’ GRANDE

Buongiorno e bentrovati Evereaders! La settimana si tinge di magia natalizia con una nuova recensione carica di dolcezza: Il regalo più grande di Philip Van Doren Stern.

la vita e meravigliosa libroIL REGALO PIU' GRANDE di Philip Van Doren Stern
                                                                                                                  
EDITORE:Il Battello a Vapore | GENERE: Narrativa
 PAGINE: 62pp | TITOLO ORIGINALE: The Greatest Gift
USCITA: 31 ott 2017 | PREZZO: € 12,00 | EBOOK: 
                                                                                                                  

TRAMA

La notte della Vigilia di Natale George Bailey si sporge dal ponte sospeso sopra il fiume ghiacciato. Convinto di essere un fallimento, ha perso del tutto la speranza, quando dal nulla compare uno sconosciuto che gli offre il regalo più grande, quello di tornare indietro e vedere come sarebbe stato il mondo se lui non fosse mai nato.

MY POINT OF VIEW
                                                                          
                                                 

Un romanzo piccino, quasi un racconto, ma una storia intensa e ricca di sentimenti, una di quelle che ti arriva dritta al cuore e lo scalda con la magia delle feste che sa rallegrare e tirar su di morale. Questo romanzo riesce a rappresentare tutti gli ideali di “Santo Natale” che conosciamo: è un libro che parla di famiglia, di amore, di valori e di quanto sia unica ed importante la vita. E’ una storia non proprio nuovissima, ma che nonostante l’età sa essere, grazie ai suoi temi, incredibilmente fresca e attuale, una storia per ogni epoca e per ogni età. Ho impiegato pochi minuti per leggerla tutta e devo ammettere che una “favola natalizia” così dolce, così tenera e anche così intensa non la leggevo da tempo. Un libro che, nonostante le dimensioni, mi scaldasse il cuore e mi portasse alla mente (ma anche al cuore) ogni singolo aspetto ed elemento che amo del Natale non mi capitava sotto mano dai tempi di “Una sorpresa sotto l’albero”.

Questa è la storia di un uomo, di un suo capriccio e di un desiderio sbagliato: questa è la storia di un uomo, che potrebbe però essere la storia di tutti quanti noi, una storia magica e incantata, un sogno o persino una sorta di miracolo, veloce e travolgente, che lascia a bocca aperta per la miriade di sentimenti che riesce a suscitare nel lettore. Questa è la storia di George Bailey che insoddisfatto dalla sua vita decide di porre fine a tutto buttandosi giù da un ponte. Il destino mette però sulla sua strada un curioso ometto, che sa stranamente tutto di lui, il quale gli dona una seconda occasione, permettendogli di vivere una nuova vita, nella quale nessuno sa della sua esistenza.

Durante questo viaggio, a partire da questo inaspettato e prezioso dono che gli permette di tornare indietro, George fa però diverse scoperte e comprende una grande e preziosa lezione, scoprendo quanto la propria vita possa essere importante. Attraverso la storia di quest’uomo triste e sconfitto dalla vita, l’autore ci racconta il suo punto di vista sul valore della vita di tutti noi, esponendo quanto spesso la diamo per scontata, prendendola (quasi sempre) sottogamba. Con dolcezza e delicatezza parla di vita, ma anche di morte, di scelte giuste e sbagliate, ma anche di coraggio; un coraggio particolare, speciale, che deriva dal riconoscimento dei propri limiti e da quella forza interiore che viene fuori solo quando tutto sembra ormai perduto.


La storia di George ha tanto da insegnare ad ogni lettore, ha un messaggio ben chiaro che merita di essere ascoltato e magari perché no, anche di essere poi messo in pratica. Se cercate quindi un romanzo tutto natalizio, che sappia farvi vivere il Natale nella sua totalità…be’ l’avete trovato! Di libri natalizi dolci e teneri come questi se ne trovano davvero pochi!
See you soon! –Lewis

P.S. Devo assolutamente recuperare “La vita è meravigliosa” il film ispirato a questo libro!

Nessun commento:

Posta un commento